Mi è rimasta nel cuore Montmartre...


… con la sua arte che incontri ad ogni piè sospinto, con la sua storia e i suoi cafè chantant e cabaret. Perciò ho riprodotto il manifesto di Toulouse Lautrec che pubblicizza uno spettacolo del cantautore e cabarettista Aristide Bruant presso il locale Ambassadeurs e il manifesto dello Chat Noir nel  quale Bruant fece il suo esordio.



 Egli, seppur benestante, apprese la lingua del popolo parlata in Montmartre,   e la utilizzò nelle  sue canzoni  che  narravano delle quotidiane vicissitudini e delle guerre dei poveri. Una sensibilità e un'arte senza pari che, di certo non passarono inosservate al suo amico Henri de Toulouse Lautrec che , coi suoi manifesti ha reso l'immagine di questo ecclettico artista famosa nel mondo. 

Commenti

  1. "L'uomo dalla sciarpa rossa e il cappotto nero". La tua interpretazione è davvero fedele a quel manifesto ma con un tocco personale. Complimenti sinceri. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Caro Macchiaiolo, vedo che ogni occasione per te è creare un beldi segno, bravo!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Anche a noi è rimasta nel cuore, si respira proprio l'aria di quegli anni straordinari

    RispondiElimina
  4. Complimenti per le tue riproduzioni, conosco bene Toulouse Lautrec perché anni fa, quando andavo alle superiori, ci portarono a vedere una grande mostra a lui dedicata nella mia città. Me la ricordo ancora, perché con la guida e l'insegnate ci spiegarono molte cose, coinvolgendoci con giochi e varie cose ...complimenti, le chat noir è magico.

    RispondiElimina
  5. A chi non rimane nel cuore quella zona di Parigi. Complimenti le tue riproduzioni sono sempre di grande qualità.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La Piazza Gaetano Orrù

Presentazione

Sant'Antonio de Sa Costa